distacco di retina - Oculista a Palermo e Catania | Dott. Gregorio Lo Giudice

Vai ai contenuti

Menu principale:

Patologie > Vitreo e retina

Distacco di retina

Il distacco di retina si verifica quando il tessuto nervoso della retina si separa dal tessuto vascolarizzato sottostante.  Nonostante sia indolore, visivamente provoca un annebbiamento che è stato paragonato a una tendina grigia che si muove lungo il campo visivo.

distacco di retina

Il distacco di retina è una patologia curabile se diagnosticata tempestivamente, altrimenti può causare perdita della vista o, nei peggiori casi, cecità.

Cause del distacco di retina

Il distacco di retina, generalmente, si verifica a causa di una retina sottile o danneggiata, che permette ai fluidi di entrare al suo interno che allontanandola dal suo tessuto di supporto, causando una separazione e un eventuale distacco. La porzione della retina che si è distaccata non è più capace di trasmettere i segnali luminosi al cervello. La vista può essere danneggiata dai vasi sanguigni della retina che perdono fluidi che si riversano nella parte interna dell’occhio dove è situato il corpo vitreo (una sostanza gelatinosa che serve ad attutire le sollecitazioni meccaniche a carico dell’occhio stesso). Se il distacco di retina si estende fino alla macula o nella parte centrale della retina, l’impatto sulla vista può diventare molto grave.

Sintomi

Un oculista può determinare il distacco di retina attraverso esami che variano da semplici test sull’acuità visiva a emissione di ultrasuoni sull’occhio.
Per il paziente, la tendina grigia menzionata prima si verifica quando il distacco è già iniziato. Prima che questo avvenga, vi sono dei segnali e sintomi a cui bisogna prestare attenzione:
  • miodesopsie (mosche volanti),
  • improvvisa insorgenza di vista offuscata,
  • ombre o punti ciechi nel campo visivo.

Trattamento

La chirurgia ha dimostrato di essere una cura di grande successo per il distacco di retina.
Per garantire che il trattamento possa essere efficace, chi riscontra i sintomi sopra indicati dovrebbe chiedere un parere medico entro le 24 ore.
Le tipiche procedure chirurgiche includono:
  • chirurgia laser, riparazione delle rotture della retina, che sono la causa sottostante della separazione
  • pneumoretinopessia, attraverso l’inserimento di una sostanza gassosa all’interno dell’occhio che mira a riposizionare la retina (generalmente è accompagnata da chirurgia laser per assicurarsi che la retina rimanga nella posizione corretta permanentemente)
  • l’apposizione di un cerchiaggio sclerale, mediante la sutura di una bandeletta di silicone attorno alla sclera per 360° per favorire il riaccollamento retinico.
PER INFORMAZIONI
Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi gli aggiornamenti:
Copyright 2017 © Dott. Gregorio Lo Giudice by Co-sa.it
Torna ai contenuti | Torna al menu