esame oculistico - Oculista a Palermo e Catania | Dott. Gregorio Lo Giudice

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'esame oculistico

Come si svolge la visita
Nella prima parte della visita oculistica, il medico raccoglie i dati clinici, facendo un'attenta anamnesi clinica familiare e oftalmologica. Il paziente viene quindi sottoposto ad autorefrattometria (un controllo che indica la presenza di eventuali vizi refrattivi).
L’oculista procederà successivamente al più comune esame del visus per poi passare all’esecuzione del Test di Amsler, alla misurazione del tono oculare (o tonometria), nonché all’esame delle strutture oculari esterne e del segmento anteriore.

esame della vista

La seconda parte della visita prevede invece l’utilizzo di un collirio midriatico, che ha la proprietà di dilatare la pupilla (15-20 minuti) rendendo così l’occhio pronto per l’esame del fondo oculare. La scelta di dilatare o meno la pupilla dipende dalla patologia, dalle condizioni del paziente e dalle visite precedenti.
In caso di soggetti allergici o ipersensibili ai colliri impiegati per la dilatazione (tropicamide, fenilefrina, ciclopentolato, atropina, benoxinato, novesina), si consiglia di informare tempestivamente il medico.
Il dott. Gregorio Lo Giudice consiglia sempre di appuntare eventuali domande  in relazione al proprio caso, così da potervi rispondere durante la visita stessa.
PER INFORMAZIONI
Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi gli aggiornamenti:
Copyright 2017 © Dott. Gregorio Lo Giudice by Co-sa.it
Torna ai contenuti | Torna al menu