0%

Mosche volanti e lampi di luce: miodesopsie e fotopsie

    Le miodesopsie, o mosche volanti, sono dei piccoli punti, granelli, linee o forme che entrano nel campo di visione come se fluttuassero di fronte agli occhi.

    Possono sembrare degli oggetti distanti, ma in realtà sono l’ombra di parti del vitreo più dense proiettate sulla retina.

    Cause delle miodesopsie

    Il gel vitreale può perdere la sua consistenza originaria formando piccole zone di addensamento vitreale. Questi addensamenti (corpi mobili vitreali) provocano ombra sulla retina e le risultanti forme rappresentano le miodesopsie o mosche volanti percepite dal paziente.
    Le miodesopsie sono, spesso, dei fenomeni isolati che fanno parte di una vista normale.
    Tuttavia, se diventano più frequenti, e sono accompagnati da lampi di luce (le fotopsie sono il risultato della trazione che il vitreo esercita sulla retina, lo stimolo meccanico si trasforma in stimolo luminoso -come fosse un flash), potrebbero segnalare un semplice distacco posteriore di vitreo, una lacerazione retinica o un imminente distacco di retina. Sono un sintomo molto serio che dovrebbe essere portato all’attenzione del proprio oculista.

    Sintomi

    I sintomi sono quelli già sopra citati: forme varie (punti, filamenti, macchie e mosche volanti) percepite all’interno del proprio campi visivo soprattutto quando si guarda una superficie uniforme per chiarezza o luminosità.