0%

Astigmatismo

    L’astigmatismo comporta una minore nitidezza visiva e una visione sdoppiata delle immagini.
    Il continuo cambio di messa a fuoco (accomodazione), al fine di ottenere un’immagine nitida, è l’elemento che implica i maggiori disturbi a chi ne soffre.

    Cause dell’astigmatismo

    Questo disturbo si presenta quando la cornea non è simmetrica come dovrebbe essere ma curvata in modo irregolare (astigmatismo corneale) oppure quando il cristallino ha una forma irregolare (astigmatismo lenticolare).

    Sintomi

    Spesso, i sintomi dell’astigmatismo non si notano. Nelle forme più lievi si manifesta solo una leggera sfocatura delle immagini. Nei casi più gravi, invece, quando l’astigmatismo non è corretto dalle lenti, possono presentarsi stanchezza oculare, bruciore, lacrimazione e cefalea a causa della continua accomodazione (cambio di messa a fuoco) per rendere le immagini più nitide. L’astigmatismo nei bambini può non essere notato in quanto potrebbero non accorgersi della visione sfocata o distorta. Per questo motivo è opportuno sottoporre i bambini a visita oculistica almeno una volta l’anno.

    Trattamento

    L’astigmatismo può essere corretto in vari modi: con occhiali o lenti a contatto, tramite chirurgia refrattiva, mediante laser ad eccimeri, durante un intervento di cataratta.